U.N.U.C.I.

Attività in corso >> 2018 >> Processo a Harry S. Truman
Attività in corso   
2018Conferenza sulla Criminologia Conferenza sull’Iran Gara di Tiro - TSN Bagnolo Visita all’Abbazia di Farfa Gara di Tiro - TSN Palombara Fatto d’Armi di Monterosi Trofeo di Tiro "Antonio Rubuano MO a.m." Visita al Distaccamento della POLSTRADA a Monterosi Conferenza "Management ed Etica" Cena di Gala Il 4 Novembre a Nepi La Festa delle FFAA a Monterosi Processo a Harry S. Truman Pranzo di Natale

Processo a Harry S. Truman


Nella Sala Consiliare, messa a disposizione dal Comune di Monterosi, sabato 17 Novembre si è tenuto il processo a carico dell'ex Presidente USA Harry S.Truman. Il Collegio Giudicante era presieduto da Francesco Coletta, l'Accusa affidata a Fiorella Pietrangeli Pallavicini, con un testimone Luciano A. Canu, la Difesa a Patrizio Gravano e, novità, l'accusato rappresentato da Vittorfranco Pisano. Ha iniziato l'Accusa, partendo dalla fine della I^ Guerra Mondiale per raggiungere, con dovizia di particolari storici, alla decisione di utilizzare la bomba atomica su Hiroshima e Nagasaki. Qui l'Accusa ha messo in risalto le dirette responsabilità del Presidente Truman dell'evento, soprattutto sul fatto se fosse veramente necessario quel tipo di bombardamento visto che ormai il Giappone era in ginocchio; al termine della requisitoria l'Accusa ha chiesto la condanna per Harry S. Truman. Durante tutto il tempo in cui l'Accusa enunciava le proprie tesi accusatorie, tutti hanno notato l'aperto e molto agitato dissenso della Difesa. E' seguita la Difesa, molto accalorata, ma a volte ripetitiva ed a mio parere sconfinando sulla Seconda Guerra Mondiale in Europa, dove Truman salito alla Casa Bianca dopo l'improvvisa morte di Roosevelt, non aveva ormai nulla a che fare essendo la Germania ormai definitivamente sconfitta. La difesa richiedeva l'assoluzione con formula piena. E' seguito l'intervento del Testimone per l'Accusa, Luciano Canu, che ha fatto presente che il processo era a carico di Truman ed in particolare su tutta la sua vita: militare, professionale e politica; il Testimone ha fatto presente che, quanto affermato in parte dalla Difesa era da considerarsi "fuori tema"; questo ha acceso un forte dibattito con la Difesa. Il Testimone ha poi fatto presente tutti i fallimenti di Truman: dal tentato ingresso nell' Accademia Militare, ai presunti eroismi nella I^ Guerra Mondiale, alla chiusura di un esercizio commerciale, poi come ispettore delle autostrade ed infine, prima di giungere al Senato, come magistrato, senza alcuna conoscenza della giurisprudenza, se non la frequenza ad una scuola serale di Kansas City. Poi il periodo come Senatore, non lasciando alcuna traccia, ed infine quale Vice-Presidente USA in sostituzione, nel 1944, di Henry A. Wallace. Sul "aver fatto entrare il mondo nell'era atomica" con i bombardamenti sul Giappone, il Testimone ha ritenuto non approfondire, avendone già lungamente parlato Accusa e Difesa. Luciano Canu illustrò invece la forte vicinanza alla Massoneria di Truman, fino ad esser nominato il 19 Ottobre 1945 Sovrano Grande Ispettore Generale, 33° e massimo grado del rito scozzese antico e le mancate risposte a Ho Chi Minh che chiedeva di intervenire nella guerra fratricida in Vietnam e di cessare i finanziamenti e la fornitura di armi alla Francia che non accettava la richiesta d'indipendenza della Repubblica Popolare Vietnamita. Questo porterà negli anni 60 alla lunga e sanguinosa Guerra del Vietnam. L'atmosfera del processo si era surriscaldata, la Difesa non accettava quando asserito dal testimone e dava la parola a Vittorfranco Pisano nella sua figura di Imputato. L'intervento dell'Imputato è stata una lezione di "fair play" sia alla Difesa che al Testimone; molto pacatamente ha percorso la vita di Truman, così come richiesto dal Testimone, ha messo in "chiaro risalto" luci ed ombre, responsabilità e non. Infine il Collegio Giudicante, dopo una lunga sessione in Camera di Consiglio, ha ritenuto l'ex-Presidente Truman non con formula piena ma "non luogo a procedere per insufficienza di prove" . E' seguita la Cena d'Autunno presso il Ristorante "Nonna Luisa" con gli Amici dell'ANF di Cesano che ci onorano sempre della loro presenza. TESTO E FOTOGRAFIE DI CLAUDIA CANU












 
Italiano